Tre giorni emozionali in terra natia

Mettetevi la Pulce nell’orecchio.

Pulce nell'orecchio zac

L’orecchio della gelosia ode tutte le cose. La Bibbia, apocrifi

Il fantomatico professor Melanio da Colìa torna in terra natia a confutar la risultanza dei magnifici studi di Scienze Emozionali e Arti Implausibili, alla ricerca della panacea miracolosa ai mal di passione.

La Bocca dell'aniama taroccata zac

L’illustrissimo e magn’animo esploratore dell’anima, reduce dal suo acclamatissimo errabondar tra audaci librai e simposi artistico letterari, annuncia un week end emozionale itinerante nella città di Catania, atto a dar luce la risultanza degli inauditi studi passionali e svelar i segreti illustrati nel suo favoloso Trattato.

La Bocca dell’Anima, l’Arcano Taroccato da Melanio Da Colìa

Dal 18 al 20 Maggio 2018, l’erudito itinererà 3 giorni interi a divulgare i saperi celati nel suo  e le preziose le sue teoretiche filosofiche miracolose, illustrarle ed esporle agli ignari e farle risuonare per convincere o confondere gli increduli.

Processed with VSCO with c1 preset

Il comincio è fissato il dì di Venerdì del 19 del mese di Maggio alla Libreria Vicolo Stretto, mirabolante e fiabesca bottega di libri preziosi, indovinato rifugio dove scovar favolosi scritti e illustrati.

Vicolo Stretto

Lì si presenta il Trattato, lo si argomenta, si dileggia sulle tematiche piccanti, le passioni imprudenti e gli impeti provocanti il famigerato volume. Ospiti due illustri, dotti e venerati maestri, esperti di meandri della mente e altre turbe astratte: il Dr Salvatore Massimo Fazio, autore nichilista, paradossale curatore di menti ed eventi; la D.ssa Eva Scornavacche, formidabile ed appassionata esperta di turbe de core, mente e anima.

Fazio ed Eva da Open copia

Salvatore Massimo Fazio ed Eva Scornavacche da Open

Il giorno dopo, il Sabato 20 di Maggio ospite di SMAP (San Michele Art Power), sarà l’occasione di rendere mirabile il Trattato nella fattezza dei disegni: L’Exibit esporrà i veri finti disegni dell’alter ego artistico del prof. Melanio, Virginia Caldarella, che ritraggono le patologie dell’Anima. L’Happening sarà contaminato da intrusioni e divagazioni audiovisive ispirate ai mal di passione di Andrea Pennisi aka Vj Lapsus, alter ego filosofico del famigerato.

(Grazie a Eli Amber per la foto) — con Andrea Pennisi 'Lapsus' presso Elastico fa:ART.

Gli autori (ph di Eli Amber)

Tabaré L’Exibit si terrà da Tabaré Female Makers, altro piccolo ma mirabolante e coraggioso rifugio di arti e culture sotto il vulcano, baluardo resistente d’indipendenza artistica, fucina creativa nostrana tutta al femminile.

Tabaré Female Makers

 

Occhi dolci zac

Occhi Dolci ovvero la sindrome della Gattamòrta 

La Domenica del 20 di Maggio si approda in Piazza dei Libri. È la Domenica del lettore e della lettrice. Siamo ospiti del Maggio dei Libri a Gammazita, altra Roccaforte dell’indipendenza culturale della città e coraggioso esempio di promozione sociale, etica, culturale e artistica nel quartiere.vogliamo leggere il maggio dei libriPer l’occasione sperimentiamo un nuovo studio della performance ispirata al Trattato, concept ideato da Vj Lapsus e Alfredo Guglielmino, azione scenica che unisce disegno, parole, musica, teatro e video arte. Un reading emozionale che coinvolge improvvisatori e poeti di ventura, per sperimenta con parole, musiche e visioni gli effetti delle turbe de core narrate nel Trattato ed i loro effetti ludico performativi. In questo Studio a dar voce al prof. Melanio Da Colìa, Salvatore Motta, teatrante emozionale ed emozionante  le musiche con corde, oggetti ed effetti e-motivi: Dario Chillemi aka Ordi l’Alchimie, corde ed emoziofono; Giuseppe Lombardo, in arte Lomb, corde distorte; Antonio Aiello, contrabbasso; Mahara McKey, butterfly dance. Visuals, parole e suggestioni Vj Lapsus. I disegni sono di Virginia Caldarella. 

Lamento appassionato zac

Lamento Appassionato per Trame Sonore mai Udite, composizione per Ensemble di Inciuci e Pulci soliste in chiave fatale del M. Marco Cappelli, MMXVIII d.C.

Annunci

Nel dopo tour sbarchiamo a Napoli: Uè!

Conclusosi l’Anatomia Tour 2018 che ci ha portato a meravigliarci della straordinaria accoglienza che il Trattato di Anatomia Emozionale ha suscitato e animato ovunque siamo stati ospitati. L’anteprima in casa, a Catania, è stato un’exploit. Il giro per lo Stivale una conferma. Ci ha emozionato.

LOCANDINA tour 2018 web

Il nostro titolo, per noi opera prima, è stata accolta con entusiasmo a Roma, Torino, Milano, Bologna, da favolosi librai più attenti alla cultura contemporanea, le Arti e i loro diversi linguaggi. Un grazie speciale a loro: Open, Libreria Minimum Fax, nb:notabene, Verso Libri, Modo Infoshop. E il loro curioso pubblico appassionato.

Un Grazie ai nostri complici, audaci moderatori e artisti emozionali che hanno dato “voce” al fantomatico Prof. Melanio Da Colìa nelle differenti tappe del tour. E agli amici cari e perfetti sconosciuti che con il loro entusiasmo ci sostengono.

Da cosa nasce cosa. Così, da buoni emozionali improvvisatori, cavalchiamo l’onda dell’entusiasmo ed esploriamo nuove traiettorie per trovare piccole librerie indipendenti, book café illuminati o luoghi e connessioni dediti all’Arte, all’Illustrazione e al Giuoco, dove esibire il Trattato.

E così, seguendo suggerimenti, intuizioni, rotte, desideri e fatalità, sbarchiamo a Napoli.

31747965_10216214295688651_3319585939679870976_n

Bottega in Via dei Tribunali, Napoli (ph Virginia)

Terra verace, emozionale e contraddittoria, di poesia e decadenza, di impulso e grande forza, ironica, drammatica e giocosa, una città visiva, olfattiva, tattile eUé 27-29-4 sonora. Nelle sue vie pulsanti di gente colma di Storie e le pietre zeppe di Storia. Come piace a noi. L’occasione è l’Ué – festival mediterraneo di fumetto e autoproduzioni, dal 27 al 29 Aprile allo Scugnizzo Liberato.

Tramite misteriose via traverse, scoviamo un grottesco b&b in pieno centro, nel mezzo di tutto: le librerie, bettole, baracci, pizzerie da cartolina e quelle vere, con flotti di turisti che pullulano nelle vie. Il surreale tuttofare di casa ci accoglie come lo farebbe Norman Bates di Psyco in un’improbabile versione almodovariana in salsa napoletana. La Signora, la matron, impreca ingiuri di benvenuto imperterrita nella sua sedia, in cucina, teatro inventario di termini, modi ed espressività tipica napoletana, fin dalla mattina. La minuta porta che chiude la nostra camera alle sue spalle, non ne trattiene il colorito eco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per le vie e i cunicoli di Napoli (ph Virginia)

Ci smarriamo tra i vicoli per rintracciare quei librai suggeriti, attenti pionieri di Arte e Cultura, scelti per far scovare il nostro libro tra scaffali fiabeschi, sorprendenti, a volte rari. E in questi siam eccezionalmente accolti: A Napoli il Trattato di Anatomia Emozionale lo trovi da: Librido, Perditempo, Io ci sto, Ubik, Libreria Dante Alighieri.

La mostra di stampe tratte da NUEVA CARNE e BESTIARIO MEXICANO di Claudio Romo

Ué, il festival, è sorprendente: Una bellissima vetrina indipendente di autoproduzioni, formidabile lo spirito degli autori, favolosa e surreale la mostra di stampe di Claudio Romo.

Immersi nei balconi dell’ex carcere del 500, documentato e presentato “Frame“, un percorso tra videoarte e fotografia di Luciano Ferrara, tra tavoli e tavole, estemporanee ed edizioni artigianali, ci imbattiamo nel banchetto di Perditempo – libri, vini e vinili, già vecchia conoscenza di Vj Lapsus. Del nostro Trattato, entusiasticamente abbiamo lasciate le ultime 5 rimaste. Furono subito tutte vendute.

31747876_10216217565530395_7130202352006463488_n

Lo Scugnizzo Liberato, in collaborazione con Magmart Festival e Tribunali 138, presenta Frame, un percorso tra videoarte e fotografia di Luciano Ferrara, a cura di Aurora Spinosa ed Enrico Tomaselli.

Napoli è anche l’occasione di incontri straordinari, con vecchi compagni di giochi, lupi mannari, maestri e fantastici ciceroni, della città e dell’Anima, con cui creare ponti per nuovi porti emozionali. Veri eroi dello spirito con cui fiolosofeggiare al possibile improbabile nelle peggiori bettole di Napoli

31749624_10216212262197815_7103191929747144704_n

Gli  autori con Davide Galante, magnifico cicerone dei segreti di Napoli ed esploratore degli anfratti emozionali della vita.

Questo primo tour si è concluso, ma, visto che piace, dopo una breve sosta ricominciamo a girar di città in città a illustrar i misteri e le mirabilie contenute nel Trattato di Anatomia Emozionale.

31697404_10216212289038486_2997936465947656192_n

Sosta tra i vicoli di Napoli (ph Virginia)

Ecco le prossime date già annunciate:

Venerdì 18 Maggio 2018 Libreria Vicolo Stretto, Catania: Presentazione del libro

Sabato 19 Maggio 2018 Tabaré Female Makers, Catania. Opening Exibit delle tavole originali di Virgina Caldarella con azioni e selezioni audio visual di Andrea ‘Lapsus’. La mostra resterà aperta fino al 2 Luglio 2018

Domenica 20 Maggio 2018 Festa dei Libri di Gammazita, Catania: Performance ispirata al Trattato di Anatomia Emozionale con Salvatore Motta voce e azioni, Dario Chillemi chitarra e diavolerie emozionali, Virginia Caldarella e Andrea Vj ‘Lapsus’ immagini in movimento & concept,

Sabato 9 Giugno 2018 Una Marina di Libri, Palermo: Presentazione, Performance ed Exibit

6 – 16 Luglio 2018 Bacas, Teggiano (Sa): Exibit, Presentazione-performance del libro

 

Per info:

trattatoanatomiaemozionale@gmail.com

+39.3287534162

 

 

Press: Exibart

L’EMOZIONE È IL VELENO E LA CURA. A BOLOGNA, SI PRESENTA IL TRATTATO DI ANATOMIA EMOZIONALE

di Paola Pluchino

Chiudersi a Riccio zac

pubblicato sabato 21 aprile 2018

Oggi, alle 18.30, alla libreria Modo Info Shop, in via Mascarella 24/b, a Bologna, sarà presentato il volume Trattato di Anatomia Emozionale  di Andrea Pennisi e Virginia Caldarella, edito da Peruzzo Editoriale, presentato in anteprima al The Drawing Center di NY nel 2017.
Ispirato agli studi anatomici di Leonardo Da Vinci e alla Teoria Umorale di Ippocrate, il Trattato di Anatomia Emozionale «potrebbe definirsi un manuale terapeutico per guarire dai mali dell’anima, ad uso di tutti gli amanti, del corpo e dello spirito». Gli autori narrano di una sorta di Paracelso medievale, Melanio da Colìa, intento a ricercare l’essenza perfetta oltre la magia, oltre le scienze esatte del corpo, per affacciarsi sul limite del rapporto tra sensibile e trascendente come causa primigenia del benessere: è l’emozione il veleno e la cura per tutti i mali.
Un volume gustoso e divertente che incontra, accanto alla stilo dadaista di Pennisi, la sensibilità visuale di Caldarella. A giudicare dalla copertina si si direbbe un nuovo e serissimo trattato del Gray ma è scoprendo le tavole che si svelano le diagnosi ludico narrative celate all’interno.
Sì, forse non guariranno ma assumono il potere di spiegare con piglio favolistico la grevità di alcune situazioni, alleggerendole parecchio. (Paola Pluchino)
09 chiudersi a riccio - stampa web
Chiudersi a Riccio

L’ultima tappa a “modo”

#il titolo in vetrina a modoL’ultima tappa dell’Anatomia Emozionale Tour 2018 con il titolo caldo di stampa è Sabato 21 Aprile al Modo Infoshop di Bologna, libreria attenta alla cultura e le arti contemporanee. Il giusto modo. Il Trattato è in vetrina, un po’ sotto, ma vicino a Psycho di Professor Bad Trip.

Anche qui giochiamo un po’ in casa. Il libro in città ha già esordito da “Prot 2 – les Parapluies & V. Caldarella e A. Pennisi“, evento di Elastico fa/Arts documentato con la clip di Visual Lab. L’evento sul web ha attirato molti amici e curiosi.

Prot 2 – les Parapluies & V. Caldarella e A. Pennisi
clip di Eli Amber e Maura Costantini / Visual Lab | Elastico fa/Arts 

Il nostro complice, a fare gli onori di casa, è Maurizio Finotto, già prestigiatore di emozioni, perfetto moderatore, curioso, pertinente e sagace. Le tavole originali dell’opera, appese tra i libri della libreria, ci fanno da cornice.

#maurizio modera a modo

Maurizio Finotto scova i misteri del Trattato finora celati gli autori (ph Silvia Salomoni)

Lui ci porta a svelare l’indice degli autori citati, gli illustrissimi maestri che hanno contribuito alla stesura: Afrodite ed Eros, Mercurio, Socrate, Ippocrate, Da Vinci, Einstein, Bukowski, Michio Kaku e il Maestro Marco Cappelli, tutti contemporanei e compagni di ventura del fantomatico Prof. Melanio Da Colìa, che con i loro detti hanno contribuito alla stesura dell’opera pensante.

_-120 copia

Lamento appassionato per trame sonore mai udite, composizione del Maestro M. Cappelli, (MMXVIII d.C.) pubblicata nel Trattato di Anatomia Emozionale

Si è svelato invero, grazie a impudiche curiosità del pubblico, divertito e partecipe, che l’opera è la storia, disegnata e raccontata, di una passione e tutti gli inconvenienti emozionali che essa provoca, raccontata col gioco della parola e l’arte del disegnar. Noi, gli autori, siam solo cavie prestate agli studi di Scienze Emozionali e Arti Implausibili, per dimostrare e documentare ciò che, per modi di dire, anima la nostra Anatomia Emozionale.

#gli autori a modo

Gli autori (ph Silvia Salomoni)

Tra il pubblico che ha riempito la sala, ospite d’onore, Lorenzo Menini di Peruzzo Industrie Grafiche, nostro editore, stampatore, consulente, promotore, colui che ci ha “scoperto” e permesso questa straordinaria avventura editoriale. Grazie!

#Alessandro e Simone a modo

La prefazione del Trattato del fantomatico professore, è letta da Alessandro Fattorini sulle note della sei corde di Simone Marcandalli, entrambi di Les Parapluies.

Alessandro Fattorini legge la prefazione sulle note di Simone Marcandalli

Così, parlando e tarlando di Tarli in Testa, Nodi alla gola, Rospi e Farfalle, Angeli e Demoni, Bianco e Nero, Destra e Manca, ridendo e scherzando col pubblico, è più di un’ora che chiacchieriamo. Congediamo il pubblico con una nuova lettura, questa di una patologia emozionale: Testa tra le Nuvole. tra applausi e poi via al rito delle dediche disegnate da Virginia, con vecchie e nuove conoscenze, tra saluti, complimenti, inviti e soddisfazioni.

#Kiki col coltello web

Kiki armata al ristorante cinese m’accusa di aver svelato i segreti del Trattato

Noi saremo ancora presto in tour a presentare il Trattato di Anatomia Emozionale in piccole librerie indipendenti, spazi straordinari o grandi occasioni. Cercateci.

Il Trattato di Anatomia Emozionale è anche una performance che unisce disegno, parole, musica, teatro di figura e video arte, di Alfredo Guglielmino e Vj Lapsus. 

per info: trattatoanatomiaemozionale@gmail.com

 

 

 

Milano è stato un suggello!

Sabato 14 Aprile sveglia a Torino, partenza per Milano. Li ci aspettano i nostri complici; i Bobi. Tappa veloce nel loro Yellow Submarine per rinfrescarci idee, sinapsi ritoccarci il look, poi rocambolescamente si corre in libreria. È un tour de force.

30768295_10216097112759151_86469206_o

tra le nuvole, in treno da Torino a Milano (ph Virginia)

Oggi Verso presenta copia

 

La Libreria Verso è il nostro ospite. Antonio, si scopre conterraneo e un po’ stranito di tanto afflusso, fa benissimo gli onori di casa. La libreria è già piena di gente: i “bravi” del sicilian clan hanno fatto il loro tam tam. Gli amici e gli “attori” della presentazione sono già sul posto.

 

La lavagna di Verso in corso di Porta Ticinese 40, Milano 

Trafelati allestiamo le tavole originali tra gli scaffali della libreria, incontrando amici inusuali, vecchi conoscenti incuriositi e curiosi sconosciuti allertati, e raggiungiamo le nostre poltrone. La sala si riempie, l’attesa è palpabile.

panoramica ph Vince copia

Le tavole originali tra gli scaffali e il pubblico che irrompe (ph Vince Cammarata)

Andrea rompe il ghiaccio e introduce gli Studi di Scienze Emozionali e Arti Implausibili del Prof. Melanio Da Colìa, e presenta i magnifici ospiti: Microbo e Bo 130, artisti, esploratori di nuove forme di comunicazione visiva, amici storici dell’emerito; con loro, protagonisti dell’atto finale: Carlo Gandini, narratore errante, sarà la voce del nostro Professore; Sergio Montemagno, vecchia conoscenza, col suo degno compare Tiziano Doria, alchimisti di improbabili suggestioni sonore inudite.

cast presentazione verso copia

Carlo Gandini, Microbo, gli autori e Bo130 alla Libreria Verso.

Unendo il ludico al dilettevole, dileggiamo su come giocar con le emozioni, del verbo e del significante delle parole, dei tarocchi taroccati e del dizionario “Tanto per intenderci” coniato dal “professore” e annotato in glossario nel Trattato. Di come trasformare in documento artistico una vicenda passionale, “col giuoco della parola e l’arte del disegnar”.

Carta taroccata copia

L’Arcano Taroccato da Melanio da Colìa

Trattiamo alcune anatomie emozionali esposte, i temi dei capitoli: Nodo alla gola, Lingua biforcuta, Testa tra le nuvole, Tarli della mente… e altri “mal di passione”, immaginando e teorizzando improbabili terapie ai “moti de core” che tormentano l’animo dell'”homo amurensis”, in questo incauto e insidioso mondo. Il divertissement, contagia il pubblico, attento, curioso e divertito.

Carlo legge small,

In conclusione, è lo spirito emozionale che prende il sopravvento, in forma di suoni e parole. Su un tessuto sonoro minimale, rarefatto e irreale, creato dalle diavolerie elettroniche di Tiziano e sottolineato da psiconterventi empatici della tromba di Sergio, prende vita la parola dell’illustrissimo Prof. Da Colìa, con la voce prestata da Carlo, nella lettura di “Bocca dell’Anima”, a proclamare misteri e le leggende contenute nel suo favoloso volume.

Carlo Gandini legge Bocca dell’Anima

sergio montemagno e tiziano doria copia

Tiziano Doria e Sergio Montemagno sonorizzano Bocca dell’Anima

Una performance di improvvisazione, che ha unito parola, immagine e suoni, emozionante e magnifico atto finale per suggellare il successo di queste prime tappe dell’Anatomia Emozionale Tour 2018.

Carlo e Andrea copia

Il pubblico affascinato ha poi fatto man bassa del titolo, prolungando la serata tra abbracci, dediche e calici di vino.

Milano è stato un suggello!

NB: notabene: Incontriamo Stefano Faravelli

Venerdì 13 Aprile ci ha portato fortuna. L’Anatomia Emozionale Tour 2018 fa tappa a Torino. Siamo ospiti alla Libreria NB: notabene, piccola libreria delle meraviglie. Elisabetta, libraia appassionata di “segni e di parole”, ha accolto il nostro titolo, “il suo best seller personale”, con grande entusiasmo.

30546362_10216088234297195_218073957_o

Il Trattato di Anatomia Emozionale in vetrina da nb:notabene

Una selezione delle tavole originali di Virginia Caldarella sono esposte tra i titoli preziosi e rari della collezione di notabene.

Con noi a introdurre l’opera, Stefano Faravelli, l’inventore del celebre Distillatore di Lacrime di Coccodrillo ©, Maestro del Carnet di Viaggio, già Magnifica firma della prefazione del nostro Trattato.

distillatore di lacrime di coccodrilloDistillatore di Lacrime di Coccodrillo ©, di Stefano Faravelli

Fabio Zanino

 

A moderarci e sollecitarci, Fabio Zanino, artista, alchimista delle percezioni, straordinario cicerone di emozioni, esperto decontestualizzatore dell’Arte in tutte le sue forme.

 

Avventori e curiosi hanno gremito lo spazio, intimo e accogliente, con grande partecipazione e divertissement,  giocando con le parole da “prendere alla lettera“, le citazioni di fiabe, miti e alchimie “mediche” e “artistiche”, trattate negli studi del fantomatico prof. Melanio da Colìa. Tutti presi da stupore, colpiti da Testa tra le nuvole, e chissà quant’altre “patologie emozionali” illustrate e descritte nel Trattato di Anatomia Emozionale

testa tra le nuuvole di Lack

Testa tra le Nuvole

Un Grazie sentito e forte alla nostra “spia” e complice emozionata, Lucia Cammarata, fantastica ambasciatrice dell’emerito.

Purtroppo assente, un complice fotografo, grazie al quale non abbiamo report che raffiguri e renda in immagine, l’entusiasmo di questa nuova magnifica accoglienza.

30224046_10216088233977187_1594316811_o

Dopo la presentazione Fabio Zanino e Stefano Faravelli vaneggiano di nuovi improbabili e fantastici “taccuini d’arte” al Riso Zafferano

 

La seconda tappa: Exibit al Prot#2

  Per la seconda tappa dell’Anatomia Emozionale Tour 2018, il 7 Aprile siamo ospiti di Prot! #2  all’Elastico fa/Art di Bologna.

(Grazie a Eli Amber per la foto) Andrea Pennisi 'Lapsus' a Elastico fa:ART. picc

Gli autori in allestimento (ph Eli Amber)

Prot! form play to display – è una festa con Musica dal vivo e Arte visiva, vissuta, documentata e raccontata fin dall’allestimento dalle videomakers di Video Lab. Le tavole originali del Trattato di Anatomia Emozionale, sono state le protagoniste della Mostra. Sul palco, a condividere la scena con noi, Les Parapluies, quartetto dedito alla Chanson Française in chiave Jazz Manouche/Swing.

IMG_0388 copia

Il grattacapo dei tarli d’allestimento

Prot! Anatomia emozionale

Gli autori introducono il Prof. Melanio Da Colìa

Dopo il concerto c’è stata l’occasione di presentare brevemente il Trattato e di dar voce al fantomatico Prof. Melanio Da Colìa, grazie alla lettura Alessandro Fattorini di “Bocca dell’Anima“, funambolica prefazione dell’emerito, con gli interventi sonori di Marco Paganucci e Simone Marcandalli, rispettivamente pianoforte e chitarra dei Les Parapluies. Grazie!

IMG_0390 copia

Les Parapluies

Un Grazie particolare a Elisa per l’invito, tutto lo staff di Elastico fa/Art per la magnifica accoglienza, alle videomakers di Visual Lab per la passione del loro lavoro, e a tutti gli amici intervenuti per l’entusiasmo che ci trasmettono.

Prot Isa copia

Isa, la nostra complice al merchandising

IMG_0403 copia

E gli amici dopo gli autografi

Per noi è stata l’occasione di far Festa e far conoscere a curiosi e increduli, le risultanze delle Scienze Emozionale e Arti Implausibili, contenute nel Trattato dell’illustrissimo Prof. Melanio Da Colìa.

(Grazie a Eli Amber per la foto) — Andrea Pennisi 'Lapsus' da Elastico fa:ART. copia

Ritratto degli autori (ph Eli Amber)

ProT è il nuovo appuntamento di Elastico che mira a mostrare la parte più intima del lavoro di un* musicista e di un* artista, un evento dove Musica dal vivo e Arte visiva si incontrano nel salotto della casa elastica per dare vita ad un concerto dal vivo e ad un’esposizione simultanea, che verranno raccontati e documentati in un live clip prodotto da Elastico, girato dalle videomakers di Visual Lab e lasciato in dono agli artisti.

Prot! 7.4.jpg